Oggi riapre lo stabilimento termale "San Carlo è il mio antico amore"

14 Dicembre 2017

Parla Eugenio Alphandery, presidente della nuova proprietà. di MARIA NUDI

Il gioiello ritrovato, la cartolina del territorio che sarà volano di immagine a livello regionale e nazionale, una nuova opportunità occupazionale, insomma una scommessa per tutto il territorio: oggi alle 11 riapre i battenti lo stabilimento dell'Acqua San Carlo a San Carlo Terme nel cuore del parco delle Apuane. Da qui sgorga l'Acqua San Carlo Fonte Aurelia, sorgente oligominerale microbiologicamente pura con proprie-tà terapeutiche, depurative e dre-nanti conosciuta fin dagli antichi romani. Il sogno è diventato realtà grazie alla volontà dell'ingegnere Eugenio Alphandery, presiden-te della nuova proprietà e già presidente dell'Officina Profumo -Farmaceutica di Santa Maria Novella di Firenze, una realtà che af-fonda la storia agli inizi del 1600. « L'acqua San Carlo è una delle migliori acque a livello nazionale. Io sono cresciuto bevendo Acqua San Carlo- racconta il presidente Eugenio Alphandery appassiona-to di mare e di barca al vela- inol-tre trascorro l'estate a Montignoso ed in bicicletta raggiungo San Carlo. Sono sempre stato innamorato di questo posto, bellissimo. Ne sono sempre stato innamorato e con questo progetto torno ad un amore antico. E tutto è nato per una causalità: ero in Corsica e ho conosciuto chi mi ha proceduto e da questa cicostanza è nato il progetto Saremo una grande famiglia senza gerarchia.
il mio braccio destro è una donna Sonia Severi".
Il nuovo impianto di imbottigliamento e l'intero complesso adiacente al parco termale sono stati protagonisti di un progetto di riqualificazione voluto appunto dal presidente della nuova proprietà.
La rigualificazione punta anche mille novità: nel complesso sorgerà un centro benessere, e un anfiteatro che sarà la cornice di eventi culturali. Inoltre le materie prima culinarie saranno frtutto degli orti che saranno realizzati nel parco di San Carlo iusando l'acqua delle sorgenti.
Ma la novità più importante è un nuovo prodotto: u nabevanda dal gusto fresco, aromatizzata con la balsamite, pinato tradizionale dell'Officina.

"La balsamite, spiega l'ingegner Eugenio Alphandery, ha molteplici qualità terapeutiche fa parte del patrimonio dell'Officina ed uha una tradizione con radice che affondano a quattrocento anni fa" Da oggi la rinascita delle Terme di San Carlo: una scommessa sul futuro.

Torna all'elenco Press